Transformer Infinity Pad: Da Barcellona con Furore

Come è stato all’inizio dell’anno al CES anche al Mobile World Congress di Barcellona l’aria è piena di novità interessanti e Asus sembra una delle società più attive in questo senso, ieri parlavamo della presentazione del suo Padfone, il device che può essere smartphone, tablet e notebook, e oggi torniamo in argomento per parlare del Transformer Infinity Pad, un altro tablet ibrido.

Leggendo le varie recensioni ed impressioni sui siti, l’Infinity è sostanzialmente una versione aggiornata del Transformer Prime, nome azzeccato ma azzardato visto che, ovviamente, la Hasbro ha già fatto causa alla Asus per questo. Scopriamo insieme i dettagli sulle novità di questo nuovo ibrido, sperando che Megatron non sia in ascolto.

Transformer Infinity Pad: Tutti i Dettagli Tecnici

L’Infinity, come abbiamo appena detto, non si discosta molto dall’aspetto del suo predecessore Prime, la manciata di millimetri in più di spessore vanno a coprire l’upgrade della batteria e 25Whr, necessaria a supporto di uno schermo tutto nuovo, questo si è il vero cambiamento: un LCD Super IPS+ Full HD da 10.1 pollici che può vantare una risoluzione di 1920×1200 px, non è il Retina Display ma in ogni caso può fornire prestazioni nettamente superiori alla media degli altri tablet sul mercato. Si, Apple Addicted, non vi scaldata… l’iPad 3 avrà il Retina Display, lo sappiamo.

La batteria ora dovrebbe garantire una autonomia di 10 ore per l’uso in modalità Solo Tablet e addirittura 16 ore se integrato alla docking station con la tastiera in modalità Notebook.

A fronte delle migliorate prestazioni del display è interessante anche dare uno sguardo al reparto media che la casa taiwanese ha foraggiato con una fotocamera frontale da 2 Megapixel e una posteriore da 8 Megapixel con apertura focale F2.2, autofocus e flash LED, tutto quello che vi serve per fare bellissime foto e per fare video chiamate o video conferenze in alta definizione.

Passando dagli aspetti più esterni a quelli più propriamente interni, sappiate fin da subito che il comparto hardware è stato ereditato direttamente da Optimus Prime: il sistema operativo adottato è l’Android 4.0, che andrà a girare, per la versione LTE, su un processore quad-core di Qualcomm, lo Snapdragon S4, mentre per la versione Wi Fi è previsto un NVIDIA Tegra 3 da 1,6GHz.

In chiusura di articolo le note dolenti, la forbice di prezzo sembra che partirà dai 599$ per la versione Wi Fi e i 799$ di quella LTE, ma forniremo ulteriori e anche più sicuri dettagli quando il prodotto sarà disponibile per il mercato nostrano. Stay Tuned!

© 2008 Ziogeek.com

Tag: , ,

Be Sociable, Share!